5 consigli utili per imparare il russo, 5 per trovare lavoro

Per tutti coloro che volessero dedicarsi allo studio della lingua russa, mi permetto di dare 10 consigli utili: 5 per imparare il russo, 5 per trovare lavoro. Si sa che è una lingua molto difficile, perciò bisogna essere davvero motivati. Ecco i miei suggerimenti:

1) Porsi un obiettivo. Perché volete studiare il russo? Siete affascinati dalla letteratura? Avete un obiettivo business con la Russia? Volete fare gli alternativi? Volete cuccare avvenenti stangone dell’est Europa? Qualunque sia il vostro obiettivo, dovrete averlo sempre ben stampato in testa come una meta, uno stimolo da raggiungere. Il vostro studio dovrà dunque plasmarsi intorno a quello scopo, indirizzarsi al suo raggiungimento.

2) Calcolare quanto tempo avete a disposizione. Quanto tempo volete/potete dedicare allo studio della lingua russa? Se lavorate full time, l’unica possibilità in Italia sono corsi serali oppure lezioni private nel week end. La seconda soluzione è più costosa ma più pratica, la prima più divertente ma richiede molta dedizione e tenacia. Se vuoi conoscere l’esperienza in una scuola serale di lingua russa a Milano, di una lettrice, clicca qui: http://nsmatrioske.altervista.org/esperienze-in-russia/come-studiato-russo-milano-susanna/

Un altro ritaglio di tempo che potreste trovare è nelle vacanze estive- un’ottima occasione per recarsi in Russia e frequentare corsi da 2 settimane a un mese.

3) Essere disposti a viaggiare. E’ fondamentale che andiate almeno una volta in Russia o in paesi russofoni, e non solo da turisti. Il miglior modo per imparare una lingua è quello di praticarla sul campo, e nessun tomo di grammatica sarà per voi efficace quanto una sana e spontanea conversazione in russo con un amico del luogo. Ci sono molte soluzioni possibili, anche relativamente economiche, per andare in Russia qualche settimana a studiare. Le mete consigliate, soprattutto per un primo approccio, sono Mosca o San Pietroburgo. Forse San Pietroburgo ha un approccio più soft per chi è da solo, perché è più a misura d’uomo. In entrambe le città c’è un’ampia scelta di scuole. Se prenotate i corsi attraverso agenzie online (Liden e Denz ecc), vi costeranno di più. Meglio puntare a trovare il sito diretto della scuola, che c’è anche nella versione inglese, come nel caso dell’MGU di Mosca e del Derzhavin Institute a San Pietroburgo.

L’aereo è sempre piuttosto costoso (voli diretti a meno di 280 euro non sono facili da trovare, e non partite di domenica, altrimenti costeranno di più). Per gli alloggi, le soluzioni variano a seconda del vostro pelo sullo stomaco. Se non vi inquietano sistemazioni modeste in famiglia oppure in dormitorio studentesco, spenderete davvero poco. Le scuole propongono dei pacchetti vantaggiosi. Io per due volte ho scelto dormitorio in università + corsi a Mosca. E’ molto comodo perché i corsi si svolgono nella stessa struttura dove si dorme, e perché l’università offre una stanza singola, ma naturalmente le condizioni sono molto spartane. Altrimenti, per alberghi di 3 stelle e appartamenti, i prezzi sono molto elevati (a meno che non soggiorniate per un periodo non inferiore ai 3 mesi, in quel caso si possono trovare appartamenti a prezzi abbordabili). Ho trovato qualche offerta su booking.com (camere singole a 50-60 euro al giorno con bagno privato) ma queste soluzioni sono auspicabili per un periodo non superiore alle 2 settimane, altrimenti il prezzo schizza alle stelle. Per un appartamento, la cosa migliore è trovarlo in loco. Gli agenti immobiliari sono sciacalli onnipresenti, mettersi d’accordo direttamente con un proprietario è difficilissimo (senza contare che se starete un mese in Russia è inutile cercare un appartamento ad affitto mensile, perché il 50% del costo dell’affitto lo dovrete dare all’agente). L’unica soluzione è puntare sugli appartamenti ad affitto giornaliero (суточно). Su kvartirant.ru e sutochno.ru si possono trovare molte offerte, oppure bisogna avere la fortuna di incappare in un agente sveglio che capisca le vostre esigenze e che non chieda cifre folli di commissione. Chiaramente, se siete in 2 o 3 persone, l’idea dell’appartamento diventa molto più appetibile.

4) Non avere paura di parlare. Lo so, potreste risultare molto buffi, soprattutto i primi tempi, quando balbetterete qualcosa in russo, ma è importante non vergognarsi e non essere timidi. Ho notato che sparare a caso aiuta. Buttate lì le parole che sapete, usate sempre le stesse parole per farvi capire, ma facendo dei giri per cui risultino “nuove”. Sarete molto credibili. La pronuncia italiana, peraltro, risulta piuttosto simpatica.

5) Create la vostra Russia anche a casa. Fatevi amici russi. Socializzare è il miglior stratagemma per imparare rapidamente qualunque lingua, ma anche per non perderla nel proprio paese natale. In Italia, dunque, provate a conoscere persone russe. Andate a mostre, convegni, ristoranti russi, iscrivetevi a Vkontakte (il social network russo) in modo da poter allargare il vostro giro. Cercate ristoranti russi nella vostra città, guardate la tv russa (Pervij Kanal, Rossija 1…), comprate libri in russo (inizialmente con il testo in italiano a fronte). Comprate un dizionario di russo e scaricatevi app di traduttori automatici. Io sul web uso “Slovari” di Yandex, è piuttosto preciso per le parole singole. “Russizzate”ogni cosa che vi appartiene: per esempio, impostate il russo come lingua base del vostro telefonino. Sembra sciocco, ma vi assicuro che vi aiuterà a prendere confidenza con la lingua e imparare alcuni vocaboli base. Comprate gli adesivi cirillici per la vostra tastiera del pc (si trovano anche su internet), in modo che possiate scrivere in russo in ogni momento.

  • Cerchi LEZIONI DI LINGUA RUSSA a Milano/via Skype? CONTATTAMI! http://nsmatrioske.altervista.org/lezioni-russo/
  • Per acquistare prodotti russi a Milano, provate da Kalinka in via Boscovich, angolo via Settala: un vero e proprio angolo di Russia, in cui potrete trovare generi alimentari ma anche libri, dvd, souvenir

COME TROVARE LAVORO CON L’USO DELLA LINGUA RUSSA

Ok, sapete il russo ad un buon livello, e volete sfruttarlo per trovare lavoro. Ottima idea. Bisogna innanzitutto distinguere 2 direzioni: intendete lavorare in Italia o trasferirvi in Russia? Focalizzate subito questo obiettivo e muovetevi di conseguenza. Chiaramente scegliere di lavorare in Russia è coraggioso, non per i classici luoghi comuni sull’impervia e gelida Russia dove girano gli orsi per strada, ma perché implica un costo differente di mantenimento (si sa che giocare in casa è sempre più vantaggioso). Le aziende ne sono al corrente, e non dovrebbero farvi proposte con stipendi inferiori ai 2.500-3.000 euro netti al mese (se dovete anche trovare casa) o 1.500-2.000 se vi forniscono l’alloggio. Una soluzione alternativa, da emigrante, è quella di fare un piccolo investimento iniziale (affittare un appartamento/stanza a proprie spese per qualche mese) e cercare lavoro direttamente in Russia. Inizialmente ciò che potrebbe farvi sbarcare il lunario sarebbero lezioni private di italiano. Il lavoro nelle grandi città come Mosca non manca, e c’è una grande comunità di italiani che potrebbe darvi supporto per inserirvi.

1) Certificato di conoscenza del russo: Un certificato, un pezzo di carta in mano fa sempre la sua figura. L’ideale è dunque che voi conseguiate più attestati possibili: di frequenza ai vostri corsi, e naturalmente il famoso certificato TORFL internazionale di conoscenza del russo come lingua straniera, da infilare subito nel CV. Potete sostenere gli esami anche in Italia, ma si svolgono con frequenze annuali e non a Milano (il più vicino è a Bergamo). La soluzione più comoda è abbinare l’esame al corso di russo in Russia (in Russia l’esame TORFL, cioè ТРКИ per i russi, ha frequenza settimanale e si svolge in molte strutture), e chiedere direttamente ai vostri insegnanti di farvi qualche lezione privata di preparazione.

2) Ricerca del lavoro: trovare lavoro sui motori di ricerca è la maniera più veloce e comoda. Per trovare lavoro in Italia, scrivetevi a diversi motori di ricerca lavoro (trovilavoro.it, kijiji, monsters.com eccetera) impostando come parole chiave “lingua russa”. Se cercate lavoro in Russia (a Mosca), preparate il CV in russo e caricatelo online su hh.ru o su job.ru. Anche qui usate parole chiave per la ricerca, ma invertite: “lingua italiana” sarà il vostro asso nella manica. Per i colloqui preliminari con l’azienda con sede in Russia, andrà benissimo Skype.

  • Setacciare giornali online che parlano della Russia è un ottimo modo per trovare opportunità di lavoro. Su Moscowita (htttp://moscovita.it) pubblicano spesso annunci di lavoro sia per l’Italia che per la Russia.

3) Ambiti di lavoro Italia- Russia: la soluzione più intelligente è rivolgersi alla Camera di Commercio Italo Russa per farsi dare l’elenco delle aziende italiane che lavorano in/con la Russia e viceversa, e proporsi di propria iniziativa a quelle appetibili. In alternativa, si può cercare sui motori di ricerca le stesse aziende. Gli ambiti di punta che l’Italia esporta in Russia, com’è risaputo, sono la moda, l’arredamento e i mobili, gli alimentari italiani, il settore metalmeccanico, la finanza, gli eventi, il turismo, l’immobiliare, il lusso in generale. I profili più richiesti, in Italia, di lavoratori con lingua russa, sono nel settore moda (come venditori in showroom o boutique di marchi di alta moda), alberghiero (come receptionist), ma anche export area manager per l’Est Europa (aziende settore arredamento, metalmeccanico e molte altre). Spesso per questa posizione è richiesto il trasferimento (temporaneo o permanente) in Russia. Se avete attitudini manageriali, non esitate a proporvi in quest’ambito.

4) Vita sociale: ampliate il più possibile il vostro raggio di conoscenze in direzione Russia, se il vostro obiettivo è trovare un lavoro. Scambiatevi i contatti con persone russe che conoscete per caso, frequentate iniziative culturali, mostre e altri incontri promossi da enti come l’Associazione Italia-Russia.

Pur avendo con loro un rapporto di odio-amore, mi sento di consigliare di essere presenti il più possibile sui social network per trovare lavoro. Il passaparola tramite conoscenze è sempre il metodo più efficace per essere scelti da un’azienda. Io stessa la prima volta che ho lavorato con la Russia sono stata segnalata da un’amica che a sua volta aveva visto un messaggio nella bacheca di Facebook di un suo lontano conoscente. LinkedIn, com’è ovvio, è il social più orientato sul lavoro. Essere iscritti anche a VKontakte, il Facebook russo, non potrà che ampliare le vostre conoscenze e raddoppiare le opportunità di lavoro.

  • Consiglio: descrivetevi come “fanatici della Russia”: segnalare che parlate russo è fondamentale per connotarvi tra la cerchia dei vostri amici, che nel caso in cui sentiranno la parola “Russia”, l’abbineranno subito a voi e vi contatteranno qualora abbiano sentito di qualcuno che cerca un collaboratore.

5) Ai colloqui: prepararsi il discorso in russo perfetto a memoria per colpire ai colloqui non sempre paga, perché alla domanda successiva che vi faranno, rimarrete interdetti, se il vostro livello non è ancora avanzato. Certo, un minimo di discorso impostato ci vuole, ma non abbiate timore di parlare nella maniera più sciolta che vi riesce di argomenti colloquiali. Prevedete le domande che vi potranno fare (perché hai deciso di studiare russo? che esperienze hai avuto? perché vuoi lavorare con noi? descriviti con alcuni aggettivi, ecc). Ad ogni modo, colpisce sempre positivamente far notare che avete fatto uno studio specifico della terminologia russa attinente all’ambito per il quale vi proponete (giuridico, moda, finanza, alimentari, vendita ecc). Se l’azienda cui vi siete rivolti è seria e molto esigente, vi sottoporrà ad un vero e proprio test di lingua non soltanto orale, ma anche scritto.

Che altro dire? Удачи! Se avete suggerimenti o racconti della vostra esperienza o se cercate un’insegnante per LEZIONI di lingua russa, CONTATTATEMI!

2 thoughts on “5 consigli utili per imparare il russo, 5 per trovare lavoro

  1. Vorrei spendere un poco del mio tempo da pensionato per apprendere i rudimenti di questa lingua , solo per soddisfare la mia tendenza nei confronti dei vari linguaggi , tradotto la curiosità non ha limiti . Grazie .

    • Gentile Carlo,
      intende dire che sarebbe interessato a lezioni di lingua russa per principianti? Se sì, le risponderò via mail con alcune domande e il mio preventivo.
      Grazie per avermi contattato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.